BAJA CALIFORNIA: DESERTO MISSIONI E BALENE

MESSICO | BAJA CALIFORNIA: DESERTO MISSIONI E BALENE

A partire da 4980 €

DURATA
PARTECIPANTI
12 Giorni (9 Notti) Minimo: 9 / Massimo: 12
DATA PARTENZA
LA PARTENZA E'
25 Marzo 2024 Chiusa
PREZZI A PARTIRE DA:
Quota base individuale
4980 €
Una natura incontaminata e spettacolare dove a ogni curva della pista si rimane stupefatti per la bellezza e la varietà di una natura grandiosa e selvaggia. Baie, lagune, dune e montagne che si protendono in un mare cristallino sia nell’Oceano Pacifico che nel Mare di Cortez. Con lance a motore, raggiungeremo le più belle isole nel Mare di Cortez, caratterizzate da splendide baie di sabbia bianca lambite da un mare cristallino e ci accosteremo a pochi metri a leoni marini e delfini. Ma la Baja California è anche un mondo di montagne, di incisioni rupestri

Perché Noi

  • L'unico luogo al mondo dove si accarezzano le balene
  • Le sperdute e originali missioni gesuitiche
  • In fuoristrada per raggiungere le baie più isolate e spettacolari

I nostri Esperti

Day by Day

Giorno 1

Italia - Città del Messico

Partenza in serata dall’aeroporto di Milano o di Roma* con volo di linea per Mexico City, via capitale europea. Pernottamento e pasti a bordo. *sono possibili partenze anche da altre città con supplemento da definire in fase di prenotazione. Nota: la partenza del 25 marzo prevede un pernottamento in hotel in aeroporto a Città del Messico presso l’hotel Fiesta Inn perché il volo che abbiamo previsto arriva in città in serata. L’hotel dispone di navetta gratuita per raggiungere l’aeroporto. In tal caso il volo Città del Messico/La Paz è previsto la mattina seguente 

Giorno 2

Volo per la Baja

Arrivo al mattino molto presto a Mexico City e coincidenza con Aeromexico per La Paz (la coincidenza non è delle migliori, ma è l’unica possibile), capitale della Baja California del Sud, circondata da un arido deserto e costruita in mezzo ad antichi alberi di lauro e palmizi di cocco e datteri. Accoglienza da parte della guida italiana e trasferimento in hotel (N.B. le camere saranno disponibili già all’arrivo). Resto del pomeriggio a disposizione per relax o per una passeggiata nella piacevole cittadina. La Paz, costretta tra le montagne desertiche alle spalle e le acque cristalline
Giorno 3

escursione all'isola Espiritu Santo

Prima colazione in hotel. Partenza dalla spiaggia di La Paz su un veloce motoscafo alla volta dell’Isola Espiritu Santo (Parco Naturale), di cui si effettua il periplo, se il tempo ce lo permette, visto il forte vento che impedisce il passaggio lungo la costa orientale dell’isola. Proprio la costa est è caratterizzata da imponenti scogliere rocciose rosse intercalate ad antiche colate laviche nere. Nella punta nord, presso la scogliera de Los Islotes, si potrà ammirare un’incredibilmente e amichevole colonia di leoni marini che qui risiede tutto l’anno. Questa aerea è però
Giorno 4

Nel cuore della Sierra de la Giganta, fino al pueblo di Loreto

Avrà quindi inizio il circuito per la visita della penisola, con grossi e comodi veicoli fuoristrada di modello americano condotti da esperti autisti (una delle vetture sarà condotta guida locale). La Baja California è una penisola scoperta dal navigatore Cortés nel 1533, che si protende nell'Oceano Pacifico come prolungamento della California americana, ma parallela al Messico a cui appartiene. E’ separata dal Messico dal Mare di Cortés. E’ una terra arida e desertica ostile agli insediamenti umani che offre un'incredibile varietà di paesaggi: dalle Sierre dell'interno punteggiate
Giorno 5

Attraverso la Bahìa Concepciòn, Santa Rosalia fino a San Ignacio

Visita alla cittadina molto graziosa e alla missione, la prima creata dai gesuiti in California nel 1697 e all'annesso interessante museo per poi addentrarsi attraverso un ripido canyon, fino al cuore della Sierra de la Giganta dove, in una verde oasi, i gesuiti costruirono nel 1699 la missione di San Javier, un vero gioiello architettonico a 420 metri d'altezza. Partenza successiva per Santa Rosalía. La strada, asfaltata, dapprima si snoda nel deserto disseminato di cactus, poi costeggia Bahía Concepción che, con le sue innumerevoli baie e insenature di incredibile bellezza e stupefacenti
Giorno 6

San Ignacio - Guerrero Negro

Dopo aver attraversato l’arida zona vulcanica di Las Virgenes, ci inoltreremo nel deserto del Vizcaino, oggi in parte bonificato e trasformato in floridi campi agricoli grazie ad un progetto di collaborazione Messico-Israele. Successiva partenza per raggiungere Guerrero Negro, il cui nome trae origine da quello di una nave statunitense, la “Black Warrior”, che, sovraccarica di olio di balena, affondò in questa costa nel l858. Guerrero Negro è amata dai visitatori, specie nel periodo invernale, che giungono qui per ammirare le balene grigie che si accoppiano e partoriscono nella vicina
Giorno 7

Guerrero Negro - Sierra San Francisco - Laguna di San Ignacio

Dopo la prima colazione, partenza per la laguna di San Ignacio passando per il villaggio di San Francisco, tra le montagne della Sierra omonima. Durante il percorso avremo modo di ammirare una incredibile varietà di piante endemiche di questa zona. Risale a pochi anni fa la singolare scoperta, in questa zona, di una delle collezioni di arte rupestre preistorica più importante del mondo, in quanto a quantità e dimensioni. Di difficile datazione e completamente avvolta nel mistero delle sue origini, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’ UNESCO. Dopo aver visitato la caverna
Giorno 8

Laguna di San Ignacio il rifugio naturale delle balene grigie

Prima colazione. In base alle condizioni del mare, uscita in barca al mattino e al pomeriggio nelle acque della Laguna San Ignacio, dichiarata dal Governo Federale “Rifugio naturale delle balene grigie”, dove i grandi cetacei, essendo molto protetti, non temono l’uomo e spesso si avvicinano alle imbarcazioni, non si può descrivere l’emozione di poter vedere questi giganti marini!. Pernottamento in tenda. Pasti al campo.  

Giorno 9

Laguna di San Ignacio - Bahia Magdalena

Seguiremo il percorso della Baja 1000, la leggendaria corsa fuoristrada che tutti gli anni attraversa l’intera penisola da nord a sud. Percorrendo piste tra i miraggi e le sterminate distese dei “salitrales” (laghi salati) e attraversando isolati insediamenti pescatori, giungeremo alla splendida Bahìa San Juanico. Si raggiungere in serata Bahìa Magdalena, la nostra terza tappa per l’osservazione dei grandi cetacei. Pranzo in corso di viaggio e cena libera. Pernottamento in hotel.  

Giorno 10

Bahia Magdalena - La Paz

La mattinata sarà dedicata all’esplorazione dello svariato ecosistema della magica baia a bordo di imbarcazioni a motore. Anche se la balena grigia rappresenta la principale attrazione in queste acque, non mancheranno gli incontri con leoni marini, delfini, cormorani, pellicani e falchi pescatori che affollano isolotti ai margini di distese di mangrovie. Sbarcheremo poi sull’Isola Magdalena, abitata da poche decine di pescatori, per ammirare la maestosa distesa di bianche dune latte che si perdono nelle onde blu dell’oceano dove si trovano vere e proprie collezioni di conchiglie. Pranzo
Giorno 11

La Paz e rientro in Italia

Al mattino molto presto trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di linea per il rientro in Italia, via Mexico City e capitale europea. Pernottamento e pasti a bordo. 

Giorno 12

Arrivo in Italia

Arrivo in Italia.