WILD ISLANDA

ISLANDA | WILD ISLANDA

A partire da 6100 €

DURATA
PARTECIPANTI
10 Giorni (9 Notti) Minimo: 6 / Massimo: 8
DATA PARTENZA
LA PARTENZA E'
20 Luglio 2024 Chiusa
20 Agosto 2024 Chiusa
PREZZI A PARTIRE DA:
Quota base individuale
6100 €
Un ritorno alla natura selvaggia dell'Islanda: una proposta pensata per chi è alla ricerca dell'anima più vera e autentica dell'isola di ghiaccio e fuoco.

Perché Noi

  • A guidare il tour ci saranno un esperto tour leader, grande conoscitore dei Paesi nordici, e un suo assistente.
  • Visiteremo le aree più importanti dell'isola ed altre più isolate e difficili da raggiungere, come Kerlingarfjöll, la zona di Askja e la Fjallabak Nature Reserve.
  • Si viaggia in piccoli gruppi - massimo otto persone - per garantire sempre l’alta qualità dell’esperienza.

I nostri Esperti

Day by Day

Giorno 1

Partenza per l'Islanda e incontro con l'esperto

Partenza dall’Italia per Reykjavík con voli di linea secondo l’operativo scelto. Arrivo all’aeroporto internazionale di Keflavík, trasferimento in città, sistemazione in hotel ed incontro con il nostro esperto tour leader che ci guiderà alla scoperta dell’Islanda durante tutto il viaggio. Tempo libero individuale a disposizione per un primo incontro con la capitale islandese e per la preparazione del materiale necessario per il viaggio. Cena libera e pernottamento in hotel.  

Giorno 2

Il celebre Circolo d'Oro e la surreale area di Kerlingarfjöll

Inizieremo il nostro viaggio alla scoperta dell’Islanda, dirigendoci verso nord per visitare uno dei luoghi più famosi e simbolici, il celebre Circolo d’Oro.  La prima tappa del nostro viaggio sarà il Þingvellir National Park: questo sito Patrimonio Mondiale dell’umanità – Unesco, è considerato una delle meraviglie geologiche più importanti del mondo. Qui infatti potremo ammirare gli effetti dei movimenti delle placche tettoniche che caratterizzano la crosta terrestre e che affiorano in superficie. Þingvellir (letteralmente pianura del Parlamento) riveste inoltre un ruolo
Giorno 3

Benvenuti nei remoti altopiani islandesi: la catena montuosa di Kerlingarfjöll

Quest’oggi ci sveglieremo circondati dalla bellezza selvaggia di Kerlingarfjöll. Questa catena montuosa degli altopiani centrali occupa un posto importante nella mitologia e nel folklore islandese. Il suo nome infatti deriva da un pilastro di oltre venti metri di roccia vulcanica: secondo una leggenda locale altro non è che il resto pietrificato di una donna gigante colpita dalla luce del sole. Come parte dell'eredità norrena dell'Islanda, si pensa infatti che le montagne ospitino gli huldufólk - il popolo nascosto: esseri soprannaturali che vivono tra le rocce e le colline,
Giorno 4

La traversata centrale seguendo l'antica pista del Kjölur

In mattinata saluteremo per l’ultima volta la splendida area di Kerlingarfjöll e torneremo on the road lungo la pista interna della Kjalvegur, o la F35: una delle strade non asfaltate più lunghe e più belle di tutta l’Islanda. Nella polvere, nei sassi e nelle montagne che si affacciano lungo questa pista sono racchiusi secoli di storia, da far risalire fino all’epoca del primo insediamento. Si trattava infatti di un sentiero percorso da migliaia di cavalli, il quale garantiva rotte commerciali anche via terra: attraverso questa via, i clan stanziati a nord potevano facilmente
Giorno 5

Le meraviglie naturali dell'area di Mývatn

Quest’oggi dedicheremo la mattinata alla scoperta dell’area attorno al lago Mývatn.  Cammineremo lungo le rive del lago, catturati dai riflessi scintillanti dell'acqua e affascinati dalla danza delicata degli uccelli che qui hanno scelto di nidificare. All'orizzonte, i vulcani e le montagne colorate trasporteranno la nostra immaginazione in un viaggio attraverso i secoli e le realtà: luoghi dove la forza della natura ha modellato l’ambiente e lasciato spiragli di un mondo nascosto. Esploreremo alcune zone caratteristiche di questa regione così importante a livello
Giorno 6

La remota area vulcanica di Askja

La giornata odierna prevede una tappa di trasferimento che non mancherà di regalarci forti emozioni. Lasciata l’area attorno al lago Mývatn, proseguiremo il viaggio lungo la pista che ci condurrà in uno dei luoghi più spettacolari dell’intero viaggio: il selvaggio ed isolato vulcano di Askja. Il famoso sito posto tra le montagne Dyngjufjöll – un massiccio montuoso situato sul lato nord del Parco Nazionale del Vatnajökull - è una caldera di subsidenza formatasi quando una camera di lava appena sotto la superficie della terra si svuotò durante un'eruzione e il tetto sopra
Giorno 7

Il tremendo Sprengisandur tra i ghiacciai Hofsjökull e Vatnajökull

La giornata di oggi sarà una delle più incredibili ed emozionanti dell’interno viaggio. Partiremo presto in mattinata e ci inoltreremo lungo la selvaggia pista interna dello Sprengisandur, tra i maestosi ghiacciai Hofsjökull e Vatnajökull.  I nostri mezzi 4x4 avanzeranno con tenacia su un terreno impervio e difficile, tra piste disconnesse e fiumi da guadare. Attraverseremo paesaggi che sembreranno provenire da un altro pianeta, con rocce vulcaniche scure che contrastano con il bianco splendente dei ghiacciai e il cielo infinito, sempre troppo basso a queste latitudini. Le
Giorno 8

I vasti paesaggi incontaminati della Fjallabak Nature Reserve

Dopo la colazione, torneremo ben presto a solcare le strade polverose delle piste interne. La giornata di oggi prevede infatti l’attraversamento della Fjallabak Nature Reserve. Fondata nel 1979, questa riserva naturale situata nell’altopiano centrale dell’isola, comprende quasi cinquantamila ettari di territorio aspro e selvaggio, scolpito dall’incessante attività vulcanica, geotermica ed eolica di queste latitudini. La regione è oggi conosciuta per essere una gemma di incredibile bellezza, senza eguali e visitata da pochi turisti che fino lì si avventurano. Dal finestrino
Giorno 9

Le famose cascate della costa sud

Oggi inizieremo la visita di una delle regioni più belle e più visitate di tutta l’isola. La giornata comincerà ammirando la cosiddetta black sand beach of Vík, la celebre spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, famosa per le caratteristiche colonne di basalto che sovrastano la spiaggia e per i suoi faraglioni di roccia che sorgono dal mare: resti pietrificati di una barca di elfi intenti ad attaccare la cittadina, secondo la credenza di una leggenda locale.  Pochi chilometri più avanti, imperdibile sarà la sosta al capo Dyrhólaey, uno dei punti più meridionale
Giorno 10

Partenza da Reykjavík e rientro in Italia

Sarà il nostro ultimo giorno in Islanda, al termine di un viaggio che - ne siamo sicuri - avrà riempito le nostre anime di emozioni e di bellezza. Il nostro esperto tour leader vi saluterà, con la speranza di rivedervi presto e che al ritorno in Italia possiate portare con voi qualcosa di prezioso e unico, come il ricordo di questa splendida terra: luoghi selvaggi e remoti così indomiti e vivi da diventar una splendida ossessione. Trasferimento in aeroporto e rientro in Italia secondo l’operativo scelto.       Possibilità di estensione – non