PETRA E WADI RUM 2023

Giordania

PETRA E WADI RUM 2023

A partire da 2600 €

DURATA
PARTECIPANTI
8 Giorni (7 Notti) Minimo: 10 / Massimo: 14
DATA PARTENZA
LA PARTENZA E'
18 Novembre 2023
21 Ottobre 2023
08 Aprile 2023 Garantita
11 Marzo 2023
30 Dicembre 2023
11 Febbraio 2023
PREZZI A PARTIRE DA:
Quota base individuale
2600 €
Un paese che da sempre è stato crocevia di popoli nomadi e grandi culture. Nei tempi antichi i Nabatei che per secoli controllarono la Via dell’Incenso attraverso la penisola Arabica, hanno lasciato tra le rocce di Petra striate da fantastici colori, gli splendidi resti della più bella necropoli del bacino del Mediterraneo. Un luogo che deve essere visto, perché nessuna fotografia o documentario può far vivere le emozioni di questo scenario. Monte Nebo con i suoi interessantissimi mosaici, da cui Mosè vide finalmente la “terra promessa”.

Perché Noi

  • i suggestivi resti romani di Jerash (UNESCO)
  • i mosaici di monte Nebo e di Madama
  • la meraviglia di Petra (UNESCO)
  • l’inaspettata piccola Petra
  • il deserto di wadi Rum (UNESCO) e la notte nel campo nel deserto
  • relax a 5* sul Mar Morto

 

I nostri Esperti

Day by Day

Giorno 1

Partenza dall'Italia per la Giordania

Partenza da Milano con volo internazionale di linea diretto su Amman, la capitale della Giordania.Arrivo e accoglienza all’aeroporto da parte del nostro referente locale. Trasferimento privato in hotel, cena e pernottamento.  NB: (alcune partenze potrebbero essere operati da compagnia via scalo europeo, come Turkish e Lufthansa. La partenza da altri aeroporti italiani è possibile su richiesta).  Pasti: cena inclusa. 

Giorno 2

Umm Qays e Jerash, le città della decapoli con pranzo in famiglia locale

Dopo la prima colazione partenza per il sito greco-romano di Umm Qays, l’antica Gadara, stupenda città che faceva parte della Decapoli al tempo di Augusto. Qui rimangono intatte le colonne di basalto del tempio, il decumano e i bagni. Si prosegue poi verso sud in direzione di Jerash, sito archeologico secondo solo a Petra per importanza nel Paese. Nei dintorni della città, prima di iniziare le visite, saremo ospitati presso una famiglia locale con cui condivideremo il pranzo. Un momento conviviale che è anche occasione per entrare maggiormente in contatto con le persone e la cultura del
Giorno 3

Amman, dalla cittadella al Museo Nazionale, e i palazzi ottomani di Al Salt con pranzo tra i boschi

Prima colazione e mattinata dedicata alla visita di Amman, capitale della Giordania solo dal 1950. Pur nota nella storia già dal XIII secolo a.C. e conosciuta nell’antichità prima come Rabbat Ammon e poi Filadelfia, alla fine del XIX secolo è ridotta a piccolo villaggio. Per volere del re Hussein, quasi tutti gli edifici pubblici e privati sono rivestititi da una particolare pietra bianca locale che dona alla capitale un aspetto inconfondibile. Visitiamo la Cittadella con resti romani, bizantini e islamici (e anche qualche eccessivo recente intervento di “restauro”, in questo caso
Giorno 4

Attraversando i luoghi biblici: il Monte Nebo, i mosaici di Madaba e il castello di Kerak

Dopo la prima colazione partenza verso Sud. Si sale quindi sul Monte Nebo, il luogo dal quale Mosè avvistò la Terra Promessa e dove si suppone che morì. Nelle giornate limpide lo sguardo si spinge fino al Mar Morto e alle alte guglie delle chiese di Gerusalemme. Furono i Padri francescani, negli anni Trenta, a comprare questi siti e a portare alla luce le rovine di una chiesa e di un monastero. Pregevoli i mosaici che ornavano le mura e i pavimenti del monastero. Il mosaico principale, ben conservato, presenta belle scene di caccia con la rappresentazione di numerose specie animali:
Giorno 5

Petra, la meraviglia senza tempo dei nabatei

Intera giornata dedicata alla visita di Petra, la città carovaniera più spettacolare del mondo, con le pareti rocciose scolpite, le sue gole rosse e desertiche, ormai meta ambita dai viaggiatori di ogni angolo del mondo. Nonostante la folla di persone che si reca ogni giorno in questo straordinario sito, il fascino che esercita su qualsiasi visitatore è esattamente quello espresso dalle parole di Lawrence d'Arabia: "Petra è il più bel luogo della terra. Non per le sue rovine, ma per i colori delle sue rocce, tutte rosse e nere con strisce verdi e azzurre, quasi dei piccoli corrugamenti e
Giorno 6

La Piccola Petra e la magia del deserto del Wadi Rum

Al mattino visita alla Piccola Petra, l’avamposto della città nabatea di Petra, anch’essa con importanti facciate scolpite sulle pareti del canyon. Proseguimento per i magici paesaggi desertici di Wadi Rum. Anche per questo luogo la descrizione di Lawrence d’Arabia è quanto mai appropriata: “...le colline si avvicinarono tanto che rimasero soltanto due miglia fra l'una e l'altra: e quindi, elevandosi gradualmente fino a che le loro pareti parallele sembravano ergersi almeno un migliaio di piedi sopra di noi, continuarono per miglia formando una sorta di viale...la nostra piccola
Giorno 7

Dal deserto al relax sul Mar Morto, il punto più basso sulla Terra

Lasciamo il deserto dopo la prima colazione e una breve passeggiata. Risaliamo vero nord fino al Mar Morto. Situato a ben 392 m sotto il livello del mare (la più profonda depressione sulla terra) è un grande mare interno lungo circa 75 km e largo una ventina. Sotto il sole ardente del deserto evaporano ogni giorno 8 milioni di metricubi di acqua. Nel lago, data la sua altissima salinità (circa il 30% contro il 3,5% dell’acqua di mare), non c’è vita: non si sono molluschi, né pesci, né alghe e sulle sponde nessun albero. Per questa ragione è stato chiamato “morto”. Queste sue
Giorno 8

Volo di rientro in Italia

Prima colazione (se la partenza è prevista di mattina) e trasferimento privato in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro. Partenza con volo di linea diretto o via scalo interazionale e arrivo nel primo pomeriggio a Milano. Fine del viaggio.