La nostra Cina “al di là delle montagne”

Da un paio di settimane circola nelle sale italiane il nuovo film di Jia Zhangke dal titolo Al di là delle montagne, la storia di una Cina tra passato, presente e futuro. Il film si era classificato tra i più belli al 68º festival di Cannes del 2015 ed è stato riconosciuto come Film della Critica Marzo 2016 dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI).

La storia di una Cina in cambiamento che inquadra le trasformazioni economiche e sociali, l’individuo e la società tra la fine di un secolo e l’inizio di un altro, la memoria del passato, la perdita dei rapporti umani, la globalizzazione e il senso della vita fanno di Jia Zhangke un regista visionario e tradizionale.

La Cina è un paese in continuo, inesorabile e rapidissimo cambiamento che sta purtoppo perdendo i suoi aspetti più tradizionali, che vengono inghiottiti dalla voragine del progresso. La Cina rimane però una destinazione estremamente affascinante che sa regalare ampi scorci su passato e tradizione, che potete scoprire nel viaggio CINA MANCIURIA: la sconosciuta terra dei Manciù, tra luoghi remoti dove il tempo sembra essersi fermato, in partenza unica il 13 agosto.

Viaggeremo nella regione nell’estremo nord-est della Cina, che comprende le sconosciute province di Jilin, Heilongjiang e Liaoning. Un viaggio in quella che a ragione può essere considerata la “vera” Cina che i visitatori cercano ormai inutilmente nelle turistiche zone centro-meridionali del paese. Un’occasione unica per conoscere una Cina nascosta o forse già dimenticata.

Leggi il programma dettagliato