Turchia – Trekking in Cappadocia

Trekking World
Trekking tra i pinnacoli della Cappadocia (Estate 2021)
A passo lento alla tra fantasie della natura e villaggi rupestri
8 giorni
Gli incredibili pinnacoli della Cappadocia, plasmati dal vento e dall’erosione - i ripari e i rifugi scavati nel tufo - le incredibili città sotterranee dove vivevano monaci bizantini - i Musei all'Aperto di Goreme e di Zelte (UNESCO) - gli sperduti monasteri e i Camini delle Fate - il canyon di Ihlara costellato di chiese rupestri - il "castello" scavato nella falesia di Selime - la notte trascorsa in un monastero affrescato di X secolo

Nel cuore della Turchia si estende un altopiano di ceneri vulcaniche plasmate dalla natura, che qui si è sbizzarrita dandogli delle forma incredibili e uniche. La valle rossa, la valle rosa, la valle dei piccioni: formazioni a fungo, a forma di cono e pinnacoli che svettano tra pareti scavate secoli fa nel soffice tufo per creare ripari, rifugi, ma anche incredibili città sotterranee e inaspettate chiese dove vivevano i monaci bizantini. Il trekking in Cappadocia si svolge su sentieri e tratturi distanti da strade affollate, principalmente nella zona protetta dall’UNESCO e considerata Patrimonio dell’Umanità. Si cammina circa 4 o 5 ore al giorno con uno zaino leggero, i bagagli vengono trasportati con un automezzo da un alloggio all’altro. Le giornate sono completate dalle visite che si faranno nei siti incontrati lungo il percorso. Chiese rupestri, i Musei all’Aperto di Goreme e di Zelte (Patrimonio UNESCO), monasteri e Camini delle Fate, villaggi trogloditi. Si continuerà il trek nel canyon di Ihlara, conosciuto nell’antichità come valle di Peristrema, costellato di chiese rupestri. Raggiungeremo Selime con il suo “castello” scavato nella falesia. Un trekking unico nel suo genere, facile e senza alcuna difficoltà. Visiteremo poi piccoli paesi che raccontano la loro storia antica, dormiremo in caratteristici piccoli hotel e passeremo una suggestiva notte in un monastero sotto ad antichi affreschi. Possibilità di effettuare un’escursione in mongolfiera al mattino per ammirare dall’alto questo straordinario ambiente lunare.

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50%
sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Agosto 2021
Settembre 2021
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 

seleziona una data per maggiori informazioni

Viaggio chiuso
Partenza confermata/in via di conferma
Ultimi posti
Promo

Partenze individuali possibili tutti i giorni

Cappadocia
E’ il nome di una regione storica dell’Anatolia, che ora è la parte centrale della Turchia. Una volta comprendeva un territorio molto più ampio, ora sotto questo nome viene considerata un’area grande come quadrato di settanta chilometri di lato. E’ un altopiano alto circa 1.000 metri. Il significato che viene dato al nome Cappadocia è “terra di bellissimi cavalli”, che erano famosi per essere stati offerti a Sardanapalo, re d’Assiria, a Dario e a Serse di Persia. Cavalli che anche oggi si trovano per le strade a trainare carretti turchi o che portano i turisti a spasso per le valli. Alcuni dicono che l’area prende il nome del re assiro Cappadoce. Il suo paesaggio unico invece è lo straordinario risultato della forza della natura, un lavoro durato millenni. Nella stessa epoca in cui si formava in Europa la catena alpina, cioè circa 60 milioni di anni fa, si formò la catena montagnosa del Tauro nell’Anatolia meridionale. La formazione diede origine a numerosi burroni e depressioni che 10 milioni di anni fa, vennero riempite dal magma vulcanico quando eruttarono i cinque vulcani dell’Anatolia centrale: Erciyes, Keciboyduran, Develi, Góllú Dagi e Melendiz. I materiali vulcanici riempirono gradualmente tutte le depressioni, creando un altopiano. Si depositarono circa 200 metri di materiale sedimentario composto da ceneri, calcare tipo tufo giallo semi-poroso, basalto e arenarie. Nel corso del tempo agenti atmosferici naturali come pioggia, fiumi, vento, calore ed escursioni termiche hanno eroso il territorio in maniera straordinaria dando origine a canyon, pinnacoli, crepacci dai colori rosati, grigi, biancastri e rossastri. La roccia risultava morbida e facile da scavare con strumenti di ferro ed è per questo che attirò le popolazioni primitive.

Giorni di trekking
6
Difficoltà
Altezza max raggiunta
1200 m

Prezzi

QUOTAZIONE SERVIZI IN LOCO, partenze di gruppo
base 10-14 partecipanti con guida locale in italiano (soggetta a disponibilità) e ns. accompagnatore
€ 1.250
Partenze individuali possibili tutti i giorni
base 6 partecipanti con guida locale in italiano (soggetta a disponibilità)
€ 1.140
base 4 partecipanti con guida locale in italiano (soggetta a disponibilità)
€ 1.260
base 2 partecipanti con guida locale in italiano (soggetta a disponibilità)
€ 1.650
VOLI DA MILANO (o altre città)
in funzione della stagionalità e della classe di prenotazione disponibile
a partire da € 450 incluse le tasse
Supplementi e spese accessorie
Suppl. Sgl.
€ 190

Spese accessorie da aggiungere:
– spese pratica € 90
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.