Pakistan Nord – Festival Uchal dei Kalash

Tour guidati
Il Festival Uchal dei Kalash (Partenza 11 Agosto 2020)
Tra etnie, siti archeologici, laghi e montagne
16 giorni
Le rovine dei siti buddhisti di Thakt-i-Bahi, Swat e Taxila - la valle del Chitral e l’Hindukush - le valli e i villaggi dei Kalash - l’Uchal Festival, dedicato al raccolto del grano e dell’orzo - i laghi Phander e Attabad - le vedute del Rakaposhi e del Nanga Parbat - la Karakorum Highway - la valle degli Hunza - i petroglifi di Chilas

Straordinario viaggio nel nord del Pakistan, in occasione del Festival Uchal dei Kalash, celebrato ogni anno in Agosto e dedicato al raccolto del grano e dell’orzo. Nell’estremo nord-ovest del paese si trovano tre anguste e recondite valli di alta montagna che si insinuano fra le pendici dell’Hindukush. Vi risiede una popolazione estremamente periferica e poco numerosa che, per i suoi caratteri storici e culturali, va annoverata tra le più interessanti di cui si possa occupare l’etnografia: si tratta del popolo dei Kalash, seguace di un’antica religione politeista di origini ancora sconosciute, noto anche con il nome di Kafiri, il termine usato dai musulmani per connotare gli infedeli. I Kalash prendono molto sul serio le loro feste che comportano invariabilmente complicate cerimonie religiose, danze e festeggiamenti. Ogni valle ha le sue tradizioni specifiche, ma in genere gli uomini anziani stanno al centro, cantando a turno vecchie leggende, mentre le donne, accompagnate dai tamburi, danzano intorno a loro, con le braccia sulla vita o sulle spalle delle compagne, girando in linee concentriche… La valle dello Swat, culla della raffinata arte del Gandhara; l’isolata valle del Chitral, dominata dal massiccio del Tirich Mir (7.706 m); le ampie vedute del Rakaposhi (7.790 m) e del Nanga Parbat (8.126), tra le più alte vette del pianeta; la valle dell’Hunza, che incarna il mito dello Shangri-La; le rovine dei siti buddhisti di Takht-i-Bahi e Taxila, Patrimonio dell’Umanità UNESCO… I grandi contrasti del paesaggio del nord del Pakistan sono uguagliati solo dalle diverse culture dei suoi popoli che da sempre vivono nel “crocevia” dell’Asia.

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50%
sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Date e quote della prossima stagione in fase di elaborazione

Il Forte di Baltit
Il Forte di Baltit, che sorge su una sporgenza di roccia simile a un trono, con la Ultar Nala alle spalle, è sempre stato il cuore del regno. Il forte è stato usato come palazzo reale, dalla famiglia dei mir locali, per più di 750 anni, fino al secolo scorso. Le costruzioni più antiche risalgono al XIII secolo ma l’aspetto attuale si deve al mir Nazim Khan che rinnovò alcune stanze, aggiunse una piattaforma sul tetto e rivestì di calce i muri esterni aumentando notevolmente l’impatto visivo del forte su tutta la vallata. Nel 1945 il nipote di Nazim Khan si spostò in una nuova dimora a Karimabad e il forte cadde in uno stato di profondo abbandono. Il sapiente restauro di tutto il complesso è stato operato tra il 1990 e il 1996 grazie a un enorme sforzo congiunto anglo-pakistano.

Prezzi

QUOTAZIONE PER PERSONA da Milano
base 10-14 partecipanti con nostro accompagnatore
€ 3.640
base 8-9 partecipanti con nostro accompagnatore
€ 3.790
Supplementi e spese accessorie
Partenze da altre città
su richiesta
Suppl. Sgl.
€ 570
(a)Suppl. alta stagione aerea
incluso

Spese accessorie da aggiungere:
– tasse aeree, spese pratica, visto, circa € 500
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.



Altri viaggi che potrebbero interessarti