Marche e Umbria

Tour guidati
Nel cuore verde d’Italia (Estate 2020)
Un viaggio tra bellezze naturali e borghi suggestivi
8 giorni
Le bellezze naturali marchigiane come le meravigliose grotte carsiche di Frasassi - la Riserva Naturale delle Gole del Furlo in cui nidificano le aquile reali - la spettacolare camminata lungo il sentiero delle “Lame Rosse” nei Monti Sibillini, anche detto il grand canyon delle Marche - l’incantevole città di Urbino (Patrimonio UNESCO) - i romantici e pittoreschi borghi umbri come Gubbio, Spello e Rasiglia - il grande patrimonio culturale-storico di questa regione, fatto di castelli, rocche e borghi arroccati su monti e colline - le meravigliose città di Todi, Spoleto e Assisi (Patrimonio UNESCO) - il lago Trasimeno con le sue isole e i borghi

Un itinerario che coniuga le bellezze naturali marchigiane con i romantici e pittoreschi borghi umbri. Partendo da Ancona, visiteremo le meravigliose grotte carsiche di Frasassi, la Riserva Naturale delle Gole del Furlo in cui nidificano le aquile reali e dopo aver visitato l’incantevole città di Urbino (Patrimonio UNESCO), arriveremo finalmente in Umbria, il cuore verde del nostro bel paese. Qui scopriremo il grande patrimonio culturale-storico di questa regione, fatto di castelli, rocche e borghi arroccati su monti e colline, dove il tempo sembra essersi fermato. In questo poetico viaggio, visiteremo piccoli paesini con stretti vicoli e casette di pietra, dove le tradizioni sono ancora ben conservate: è il caso di Gubbio, di Spello, uno dei “borghi più belli d’Italia” e di Rasiglia, attraversato da rigagnoli d’acqua e cascatelle. Le meravigliose Todi, Spoleto e Assisi (Patrimonio UNESCO), ci incanteranno per la loro storia magnificamente conservata e, una giornata sul lago Trasimeno, sarà l’occasione per scoprire le isole e i borghi di questa vera perla umbra. Il rientro nel territorio marchigiano ci porterà ad una spettacolare camminata nel cosiddetto “Grand Canyon delle Marche”, tra alte pareti di roccia rosse dei Monti Sibillini. Tutte le date proposte sono condotte da un nostro esperto tour leader a partire da 8 partecipanti e guide locali dei siti visitati.

Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
 
 

seleziona una data per maggiori informazioni

Viaggio chiuso
Partenza confermata/in via di conferma
Ultimi posti
Promo
Promozione “Prenota Prima”
Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 45 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50% sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Il gioiello del paesaggio marchigiano è costituito dal gruppo dei Monti Sibillini, area divenuta Parco Nazionale del 1993. Si estende su una superficie di 70.000 ettari e comprende 16 comuni marchigiani e 2 umbri. Nel territorio si conservano testimonianze della glaciazione quaternaria e si ritrovano elementi di flora e fauna ti tipo alpino. Numerosi sono i rilievi montuosi che superano i 2.000 m tra cui il Monte Vettore (2.476 m) dove si trova il Lago di Pilato (1.940 m), l’unico bacino naturale delle Marche in cui vive l’autoctono e rarissimo crostaceo Chirocefalo del Marchesoni, dal colore rosso, che misura solamente 9-12 millimetri e nuota col ventre rivolto verso l’alto. La leggenda popolare narra che la presenza di questi piccoli animaletti rossi siamo riconducibili al corpo di Ponzio Pilato, portato in questo luogo così remoto, come punizione dopo aver crocefisso Gesù. Il paesaggio montagnoso in prevalenza calcareo, è quello della catena degli Appennini che degrada sul versante orientale creando una grande varietà di paesaggi e ambenti naturali dove i fondivalle dei fiumi e dei torrenti creano splendide gole, come quelle dell’Infernaccio, create dall’erosione della roccia da parte dell’acqua in milioni di anni, mentre il versante occidentale, verso l’Umbria, degrada più dolcemente creando ampie vallate come i famosi Piani di Castelluccio che in primavera e in estate si colorano di mille sfumature. E’ sempre qui che viene coltivata la rinomata lenticchia autoctona IGP, conosciuta in tutto il mondo. La vegetazione dei Monti Sibillini è formata da boschi di roverella, carpino nero ed orniello, alle quote più basse, mentre al di sopra dei 1.000 m prevalgono le faggete che lasciano poi posto a praterie alpine in cui sono presenti specie assai rare come la stella alpina dell’Appennino, la genziana appenninica o il salice nano, considerato l’albero più piccolo al mondo. Parlando di animali invece, il parco ospita il lupo, l’aquila reale, il falco pellegrino e solo di recente due specie finalmente reintrodotte come il camoscio ed il cervo.

Prezzi

QUOTE DI PARTECIPAZIONE da Ancona ad Ancona
base 11-14 partecipanti
€ 1.980
base 8-10 partecipanti
€ 2.250
Supplementi e spese accessorie
Suppl. Sgl.
€ 230
Treno a/r per Ancona
su richiesta

Spese accessorie da aggiungere:
– spese pratica € 90
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.



Altri viaggi che potrebbero interessarti