Madeira e Porto Santo

Tour guidati
Le Isole del Mitico Regno di Atlantide (Autunno-Primavera 2020-2021)
Facili camminate tra foreste laurissilve (patrimonio UNESCO), eleganti cittadine coloniali, e la spiaggia dorata della remota Porto Santo
7 giorni
L’elegante Funchal e i pittoreschi villaggi di pescatori - Fare trekking nella foresta seguendo l’acqua delle levadas - Nuotare nelle piscine vulcaniche di Porto Moniz - Santana e le variopinte casas de colmo - La spiaggia dorata dell’isola di Porto Santo

L’arcipelago di Madeira sorprende sin dall’arrivo in aeroporto: una lunga pista artificiale realizzata in mezzo all’oceano, uno dei vanti dell’architettura civile portoghese. Scoperta solo nel 1419, “l’isola che non c’è” fece a lungo sognare re, studiosi, esploratori e cartografi: si riteneva infatti di avere rinvenuto lo scomparso regno di cui si fantasticava fin dall’antichità. Oggi questa sorprendente isola, un agglomerato di montagne sperduto in mezzo all’Atlantico, verde e ricca d’acqua, dalla temperatura mite pur trovandosi a latitudine africana, è un angolo di paradiso che unisce il meglio della cultura portoghese a paesaggi mozzafiato e a una natura incontaminata. Basti pensare che solo in questo angolo di mondo è sopravvissuta la foresta laurissilva, scomparsa nel resto del pianeta in seguito alle glaciazioni. Insieme a Porto Santo, l’“isola dorata” per il colore della sua splendida spiaggia, Madeira offre tantissimo a poche ore di volo dall’Italia: città antiche, chiese gotiche e barocche, ottimi vini, e una natura davvero indimenticabile.

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50%
sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
a
 
 
 

seleziona una data per maggiori informazioni

Viaggio chiuso
Partenza confermata/in via di conferma
Ultimi posti
Promo

Supplementi:

clicca sul supplemento per informazioni sul prezzo

Partenze individuali possibili tutti i giorni.

IL MADEIRA
Un vino con il nome di un’isola e un’isola con il nome di un vino. Apprezzato in tutto il mondo, questo “nettare” è uno dei simboli dell’isola di Madeira. Scelto per celebrare l’Indipendenza degli Stati Uniti, nel 1776, lodato da Shakespeare, apprezzato da re, principi, generali e esploratori il Madeira è senza dubbio un vero e proprio tesoro. La storia del Madeira incomincia con il capitano Gonzales Zarco detto il Guercio, approdato nel 1418 sull’isola di Madeira per ordine del Re del Portogallo con l’ordine di conquistare e rendere abitabile la grossa isola al largo delle coste africane. Madeira rappresentava l ‘ultimo approdo sicuro prima di partire per l’attraversamento dell’oceano Atlantico ed avrebbe giocato un ruolo strategico nella futura conquista di nuovi territori nelle Americhe. Il capitano vide che l’isola era ricoperta da una foresta impenetrabile (Madeira significa legno in portoghese) e per non perdere tempo ad aprirsi la strada in maniera tradizionale, decise di appiccare degli incendi controllati. La leggenda vuole che uno di questi incendi gli sfuggì di mano, e tanta era la boscaglia che l’isola bruciò ininterrottamente per sette anni. Questa leggenda sulla durata dell’incendio sembra alquanto improbabile, certo è che questi lasciarono un ottimo substrato di cenere, adatto alla coltivazione della vite, della canna da zucchero e del banano. Il vino prodotto inizialmente sull’isola aveva, come tutti i vini dell’epoca, una qualità altalenante e guadagnò fama e mercati soltanto quando venne fortificato per permettergli di affrontare il lungo viaggio verso le Americhe. Il sapere della vinificazione arrivò nel 1489 con i Gesuiti, che qui edificarono il convento di Santa Chiara, visibile e visitabile, nel centro della capitale dell’isola Funchal. I confratelli, avendo appreso il sapere della distillazione e della vinificazione necessario alla produzione dei vini da messa, iniziarono la produzione del vino che sarebbe diventato un successo mondiale. l Madeira divenne un vino liquoroso ed era chiamato anche “vino da roda” o “vino di ritorno”, perchè il suo invecchiamento si compiva nelle stive delle navi che attraversavano l’oceano, ritornando al porto di origine. Il vino veniva utilizzato come scorta alimentare o come merce di scambio ed era sistemato in fondo alle stive come zavorra. Le navi della Dutch East India Company erano clienti abituali dei porti di Madeira. Il prodotto, alcune volte non venima consumato interamente o non veniva venduto, quindi faceva ritorno al porto di Madeira. Ci si accorse che il prodotto guadagnava in complessità nel rimanere nelle stive a contatto con umidità e calore per il periodo necessario alla traversata e ritorno. Si decise di commercializzare il Madeira invecchiato in questo modo in Europa, con molto successo. Unico problema era legato al costo poichè i commercianti dovevano far sostare il vino sulle navi per mesi per ottenere il prodotto desiderato dai consumatori. Il viaggio comportava pericoli e questi incidevano ulteriormente sul prezzo finale. Tale fu il successo di questo tipo di invecchiamento che tale procedimento fu attuato anche per il rum, con la nascita del Navy Rum. Il successo del Madeira fu inarrestabie, divendendo il vino più consumato sulle tavole dei potenti, simbolo di prestigio e ricchezza. Il suo successo in Europa, ma sopratutto in America è da ricercare anche nella sua facilità di conservazione, infatti essendo fortificato ed avendo già subito un ossidazione, era meno esigente di altri in termini di fattori climatici esterni. Poteva essere conservato in cantina come all’aperto, e trasportato sulle diligenze e sui treni anche durante le estati più calde, senza subire danni evidenti. Tuttora il 4 luglio in America si brinda con un calice di Madeira, come fecero Franklin e Jefferson, nel 1776. Proibizionismo e Rivoluzione Russa faranno definitivamente tramontare il mito di Madeira, eliminando in un sol colpo i due mercati principali dei viticoltori isolani. Il Madeira divenne un vino da cucina, come testimoniato dalla nascita della Sauce Madere di scuola francese che impazzò ai primi del 1900 fino al 1950.

Prezzi

QUOTAZIONE PER PERSONA da Milano, partenze di gruppo
base 10-14 partecipanti, con guida in inglese e nostro accompagnatore
€ 1.520
Partenze individuali
base 4 partecipanti, con guida locale di lingua inglese
€ 1.440
base 2 partecipanti, con guida locale di lingua inglese
€ 1.680
Supplementi e spese accessorie
Suppl. Sgl.
€ 280
(a)Suppl. alta stagione (Dicembre)
€ 190
Suppl. per la cena di Capodanno
€ 55

Spese accessorie da aggiungere:
– tasse aeree, spese pratica, circa € 280
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.



Altri viaggi che potrebbero interessarti