Kirghizistan Trekking

Trekking World
Tian Shan, montagne da scoprire (Estate 2020)
Trekking di 5 giorni lungo il ghiacciaio Inylchek con 3 sorvoli in elicottero
15 giorni
Tra le montagne del Tien Shan lungo il ghiacciaio Inylchek, il 3° ghiacciaio del mondo, fino al circo glaciale circondato da picchi di 7.000 metri. Suggestivo ritorno in elicottero.

La catena montuosa del Tian Shan (letteralmente “le montagne celesti”) si sviluppa lungo i confini del Kazakistan, Kyrghizistan e la provincia cinese del Xinkiang. Pur essendo meno conosciuta di altre catene montuose è lunga oltre 2500 km e le sue vette più alte sono il Pik Pobedy (7.439 m) e il Khan Tengri (7.010 m). Dal 1900 al 1930 ci furono alcune spedizioni alpinistiche, ma successivamente la zona fu dichiarata off-limits dai russi e fino alla caduta dell’Impero Russo nel 1991 a nessuno straniero fu concesso di arrivarci. La latitudine più settentrionale rispetto a quella delle altre catene dell’Asia Centrale, fa si che i suoi ghiacciai siano più possenti e spettacolari. In particolare il ghiacciaio Inylchek, dove si sviluppa il nostro percorso, è uno dei più lunghi al mondo (circa 62 km). Dalla capitale Bishkek si raggiungono gli alti pascoli “jailoo” da cui si inizia il trekking. I campi vengono preallestiti per la stagione estiva. Sette giorni di trekking lungo il ghiacciaio, ammirando anche un incredibile lago incastonato tra gli alti picchi innevati, fino a raggiungere il campo base in uno scenografico circo di picchi di 7.000 metri di altezza. Tre sono i sorvoli in elicottero che, con voli panoramici sulle “Montagne Celestiali” del Tien Shan, ci regaleranno vedute mozzafiato e l’ultimo volo ci riporterà sulle praterie che circondano il lago Issykul. Percorrendo in auto la sponda nord del lago, si ritorna nella capitale Bishkek.

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50%
sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Date e quote della prossima stagione in fase di elaborazione

Partenze Private legate ai voli in elicottero che ha date fisse in Luglio e Agosto 2020 (frequenza e disponibilità su richiesta)

La yurta e i nomadi dell’Asia centrale
Le yurte sono le tipiche tende dei nomadi della steppa dell’Asia centrale. Hanno la struttura in legno rivestita di feltro e il pavimento ricoperto di tappeti; alte e spaziose assomigliano a vere e proprie abitazioni, vi si sta comodamente in piedi e sono dotate di letti con materassi, coperte e una stufa centrale. Sono generalmente pulite e permettono di assaporare fino in fondo l’atmosfera e la cultura dei nomadi. In ogni yurta si dorme in 4/6 persone; le latrine sono in comune. Si consiglia di portare sacco lenzuolo e sacco a pelo pesante (la temperatura notturna può scendere intorno a 0°C).

Giorni di trekking
5
Difficoltà
Altezza max raggiunta
4000 m

Prezzi

QUOTAZIONE PER PERSONA servizi in loco - Partenza schedulata internazionale (24 Luglio)
base 2-15 partecipanti
€ 2.880
Partenze private
base 6 partecipanti
€ 3.080
base 4 partecipanti
€ 3.380
base 3 partecipanti
€ 3.740
base 2 partecipanti
€ 4.340
VOLI DALL’ITALIA
in funzione della classe di prenotazione disponibile e del periodo del viaggio
a partire da € 830 tasse incluse
Supplementi e spese accessorie:
Suppl. Sgl.
€ 255

Spese accessorie da aggiungere:
– spese pratica circa € 90
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.



Altri viaggi che potrebbero interessarti