India – Gujarat: i festivals

Tour guidati
Le feste di Tarnetar, Ravechie & Ganesh (Partenza 19 Agosto 2020)
Tra i gruppi tribali del deserto del Kutch
16 giorni
Gli antichi siti di Lothal e Dholavira appartenenti alla Civiltà dell’Indo” - il complesso templare jain di Palitana - la “Festa degli Ombrelli” a Tarnetar - la fiera dei Noamdi Rabari a Ravechi - le comunità pastorali del Grande Deserto di Kutch - gli asini selvatici del Piccolo Deserto di Kutch - il Tempio del Sole di Modhera - il pozzo-palazzo di Patan (UNESCO) - la capitale Ahmedabad - la travolgente festa di Ganesh a Mumbai

Una delle mete meno turistiche di tutta l’India, il Gujarat custodisce un patrimonio artistico, culturale, sociale e naturale d’inestimabile valore. Ogni anno in Agosto/Settembre, nel corso di un unico viaggio, è possibile partecipare a tre feste: la “Festa dell’Ombrello” nei pressi del sacro santuario di Tarnetar, l’occasione per i ragazzi di etnia Bharwad di pavoneggiarsi nei loro abiti migliori; la Fiera di Ravechi, la festa dei mitici nomadi Rabari, che raccoglie più di 30.000 devoti attorno al sacro tempio dedicato alla divinità locale Ravechi Mata e il Ganesh Chaturthi, la festa del dio dalla testa di elefante a Mumbai. Questo ricco itinerario prevede anche: la visita della frenetica e accogliente Ahmedabad; gli splendidi monumenti dell’arte jainista a Palitana, cittadella religiosa arroccata sulla collina, dove si ergono più di 800 templi; l’incontro con le numerose comunità pastorali dei popoli nomadi che vivono tra i deserti del Sindh e del Thar; i siti archeologici di Lothal e Dholavira, appartenenti all’antica Civiltà dell’Indo; l’attraversamento delle vaste e desolate pianure salmastre del Deserto del Kutch, popolate dagli ultimi esemplari di khur, l’asino selvatico dell’Asia; il Tempio del Sole di Modhera e il fantastico pozzo-palazzo di Patan (Patrimonio UNESCO).

Prenotate il vostro viaggio con un anticipo di almeno 90 giorni dalla partenza e otterrete uno sconto del 50%
sul costo della copertura assicurativa “all inclusive”.

Date e quote della prossima stagione in fase di elaborazione

Il “khur”, l’asino selvatico dell’Asia
Nella Riserva naturale del Piccolo Deserto di Kutch, 5000 kmq circa, sulle piccole isole terrose e aride o negli acquitrini dagli appezzamenti erbosi tra Dharangadhra e Dasada, è possibile avvistare gli ultimi esemplari di “khur”, l’asino selvatico asiatico. Il “khur” è un asino di media grandezza e ha una colorazione giallo-rossastra sulle parti superiori del corpo, e chiara in quelle inferiori; la striscia dorsale termina all’altezza della radice della coda e il profilo del muso è ondulato. Il suo verso è intermedio tra il nitrito del cavallo e il raglio dell’asino. Il “khur” è una specie definita in pericolo di estinzione, la drastica diminuzione dei suoi esemplari è purtroppo imputabile al concorso di fattori direttamente o indirettamente attribuibili all’uomo tra cui la caccia, l’alterazione delle associazioni vegetali e le malattie.

Prezzi

QUOTAZIONE PER PERSONA con partenza da Milano, partenze di gruppo
base 10-12 partecipanti con guida locale e nostro accompagnatore
€ 3.450
base 8-9 partecipanti con guida locale e nostro accompagnatore
€ 3.680
Partenze individuali con guida locale di lingua inglese
base 4 partecipanti
€ 3.380
base 2 partecipanti
€ 4.100
Supplementi e spese accessorie
Partenza da altre città
su richiesta
Suppl. Sgl.
€ 715

Spese accessorie da aggiungere:
– tasse aeree, spese pratica, visto, circa € 600
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.