Guineaa Bissau e isole Bijagos – Carnevale di Bissau

Tour guidati
Bijagos, arcipelago sacro (Partenza 21 Febbraio 2020)
Alla scoperta del più remoto, grande e ancora incontaminato arcipelago d’Africa
10 giorni
L’architettura portoghese di Bissau - lungo i fiumi tra villaggi e mangrovie - Bolama, la capitale fantasma - le isole Bijagos, un santuario naturalistico - tribù matriarcali e antichi riti animisti - spiagge incontaminate, tartarughe e ippopotami d’acqua salata

Alla scoperta della Guinea Bissau, paese ancora sconosciuto dove incerto è il confine tra acqua e terra. Il paese dei grandi fiumi, degli estuari, delle foreste di mangrovie che celano remoti villaggi e antiche cerimonie animiste. Una fantastica scoperta tra strade e piste, navigando sui fiumi e infine nell’oceano, da isola a isola alla scoperta delle Bijagos, il più grande arcipelago africano composto da 88 fra isole e isolotti. La maggior parte di esse sono un paradiso per differenti specie di uccelli e mammiferi. Solo 22 isole sono abitate permanentemente e con i villaggi ancora nascosti nella foresta, protetti alla vista dei nemici che una volta venivano dal mare. Alle Bijagos i gruppi etnici praticano riti ancestrali quali l’iniziazione, il culto degli spiriti protettori e diverse danze spettacolari con maschere zoomorfe raffiguranti bufali, pesci e altri spiriti della natura. Non mancherà l’appuntamento con la storia della colonizzazione portoghese, visitando Bolama, antica capitale ora in stato di abbandono, e la stessa Bissau, attuale capitale. Un eccitante itinerario in perfetto equilibrio tra la scoperta naturalistica e culturale, con piacevoli momenti di incantevole relax tra il blu dell’oceano e il bianco delle spiagge selvagge. I gruppi sono accompagnati da guide locali parlanti italiano. La partecipazione al Carnevale di Bissau, l’evento più coinvolgente, colorato e animato di tutto il Paese e tanto atteso di anno in anno, renderà questo viaggio davvero unico e speciale.

Date e quote della prossima stagione in fase di elaborazione

La capitale perduta
Situata ad un soffio dalla terraferma e a circa 40 km a sud di Bissau, l’isola di Bolama è stata per lungo tempo sede della capitale portoghese. Privata del suo status nel 1941, la città di Bolama, un tempo maestosa, sta ora andando lentamente in rovina e la vegetazione sta prendendo il sopravvento. L’isola fu occupata per la prima volta dagli inglesi nel 1792 ma abbondonata dopo qualche anno. Occupata dapprima dagli inglesi, all’inizio del 1800 arrivarono i portoghesi, ma gli inglesi proclamarono l’isola territorio della Sierra Leone. Solo nel 1870 però venne riconosciuta l’appartenenza al Portogallo. Nel 1879 Bolama fu dichiarata capitale della Guinea Portoghese e gradualmente si sviluppò con la costruzione dei caratteristici edifici in stile coloniale che oggi sono ricoperti dalla patina del tempo.

Prezzi

QUOTAZIONE PER PERSONA da Milano
base 6-16 partecipanti, con guida locale parlante italiano
€ 3.460
base 2-5 partecipanti, con guida locale parlante italiano
€ 3.850
Supplementi e spese accessorie
Suppl. Sgl.
€ 420
(a)Suppl. alta stagione locale
incluso

Spese accessorie da aggiungere:
– tasse aeree, spese pratica, visto, circa € 560
– assicurazione di viaggio e annullamento (vedi programma dettagliato)

Richiesta Info

Scriveteci per ricevere un preventivo dettagliato o maggiori informazioni. L'operatore booking dell'area di riferimento vi darà riscontro quanto prima. In alternativa contattateci telefonicamente allo 02 34934528.



Altri viaggi che potrebbero interessarti