Iran – Azerbaigian partenza speciale con l’archeologo Silvio Fresco

I nostri programmatori oggi consigliano l’incredibile viaggio Iran – Azerbaigian: da Teheran a Baku in partenza il 5 agosto con l’archeologo Silvio Fresco.

Un insolito viaggio in una terra di antichi imperi che combina due affascinanti paesi confinanti. La regione azera nel nord-ovest dell’Iran, incuneata tra Iraq, Turchia e Armenia e la regione meridionale dell’Azerbaigian che si affaccia sul Mar Caspio. Le rovine del leggendario Castello di Alamut nella Valle degli Assassini tra le montagne dell’Elburz. Il delizioso millenario villaggio di Masuleh tra le foreste della provincia del Gilan. La cittadina di Soltaniyeh, con il magnifico Mausoleo di Oljeitu (Patrimonio UNESCO). Il sito di Takht-e Soleiman, il “Trono di Salomone” (Patrimonio UNESCO), situato in una conca solitaria intorno a un lago di origine vulcanica. Lo straordinario Kandovan, un villaggio di case trogloditiche che ricorda la Cappadocia. La Moschea Blu e il Bazar di Tabriz (Patrimonio UNESCO). Le splendide chiese armene di San Taddeo a Maku e Santo Stefano a Jolfa. La biblica Valle del Fiume Aras e lo spettacolare Castello di Babak. Ardabil e il complesso del Mausoleo di Safi-od-Din (Patrimonio UNESCO). Infine l’Azerbaigian con le incisioni rupestri dell’età del bronzo di Qobustan (Patrimonio UNESCO), i piccoli vulcani di fango sulla collina di Dashgil, il tempio degli adoratori del fuoco sulla Penisola di Absheron e la cosmopolita Baku il cui centro storico è protetto dall’UNESCO.

Leggi il programma dettagliato